Il nuovo processore Intel Atom serie E3900 abilita la prossima generazione di dispositivi IoT intelligenti e connessi

La nuova serie di processori sposta la potenza di elaborazione più vicino ai sensori, attenuando la necessità di concentrare tutte le attività di elaborazione sul data center

di Ken Caviasca

ken-caviasca-padded-203x300L’Internet delle cose (IoT) collega l’uno all’altro miliardi di dispositivi intelligenti e connessi, generando un’ondata di cambiamento nel nostro modo di vivere e di lavorare. Entro il 2020 si prevede una crescita significativa del numero di macchine connesse: 50 miliardi di dispositivi (Cisco IBSG) creeranno 44 zettabyte (o 44 trilioni di gigabyte) di dati all’anno, rendendo necessaria molta più potenza di elaborazione alla periferia e nel fog computing per garantirne il funzionamento.

Per supportare queste esperienze, oggi all’IoT Solutions World Congress Intel annuncia la più recente generazione di processori Intel® Atom™ per applicazioni IoT. La nuova serie di processori Intel Atom E3900 è progettata appositamente per supportare il rapido sviluppo e la crescente complessità delle iniziative IoT. Il risultato è un processore eccezionalmente capace di offrire prestazioni, elaborazione e scalabilità.

Grazie al suo formato compatto, i clienti possono ottenere nuovi livelli di sicurezza, determinismo e potenza di elaborazione di immagini e video. Questo processore contribuirà ad alimentare lo sviluppo di applicazioni IoT i diversi ambiti come quello industriale, video, produzione, retail e altri.

Oggi annunciamo inoltre i dettagli del processore Intel Atom dedicato alle applicazioni del mondo automative. Il processore della famiglia Intel Atom A3900 è stato sviluppato per potenziare una nuova generazione di esperienze di in-vehicle. Questa famiglia di processori renderà possibile una soluzione completa di plancia di guida software defined che include in-vehicle infotainment (IVI), cluster di strumenti digitali e sistemi avanzati di assistenza alla guida (ADAS) – tutto in un singolo, compatto e conveniente SoC. La serie A3900 permetterà ai produttori di veicoli di offrire nuovi livelli di determinismo per le decisioni in tempo reale indispensabili per le auto di prossima generazione. Al momento è in prova presso i clienti e sarà disponibile nel primo trimestre 2017. Puoi trovare maggiori dettagli qui.

 

Elaborazione più veloce, più robusta e migliore e integrazione dei sensori ai margini della rete

Il processore Intel Atom serie E3900 renderà più intelligenti la periferia della rete e il fog computing, dato che risponde a molte esigenze di elaborazione nei sensori dei dati o vicino ad essi, diminuendo la necessità di veicolare tutta l’elaborazione verso il data center. Il fog computing, noto anche come fog networking, è un’infrastruttura di computing decentralizzata in cui le risorse di elaborazione e i servizi applicativi sono distribuiti nella posizione più logica situata in un punto qualsiasi tra la sorgente dei dati e il cloud.

Consideriamo ad esempio le webcam per il traffico e i sensori di dati. Inviare i dati a un server per l’analisi presenta svantaggi significativi, come le perdite dovute alla compressione video e il tempo impiegato nel percorso, rispetto alla possibilità di elaborare i dati nel dispositivo. Nel settore automobilistico, la plancia di guida definita tramite software è il luogo in cui le capacità di edge computing possono fare la differenza. La capacità di un singolo sistema di gestire gli strumenti digitali, la navigazione e le funzioni di assistenza avanzata al conducente è la tendenza predominante. È importante che i sensori di parcheggio, la vista dall’alto o di collisione laterale modifichino il funzionamento con tempi di risposta affidabili, indipendentemente dall’attività multimediale o del sistema di navigazione in corso in quel momento.

Con una potenza di elaborazione oltre 1,7 volte superiore a quella della generazione precedente[1], la serie E3900 è progettata per consentire velocità di memoria superiori e la larghezza di banda della memoria necessaria per fornire efficienti capacità di computing per l’elaborazione di rete dalla periferia al cloud. Prodotto con un FCBGA (Flip Chip Ball Grid Array) compatto con tecnologia del silicio a 14 nanometri, il processore Intel Atom serie E3900 è perfetto per un’ampia gamma di applicazioni IoT, in cui prestazioni scalabili, spazio e consumi sono essenziali. Le nuove caratteristiche e funzionalità aggiuntive comprendono:

 

  • Grafica nitida per applicazioni ad alto contenuto multimediale: questa serie di processori è dotata di motore grafico Intel di nona generazione, che migliora le prestazioni grafiche 3D di 2,9 volte rispetto alla generazione precedente[2] e supporta fino a tre display indipendenti.
  • Elaborazione avanzata di immagini per supportare tutti i tipi di esigenze di visione di sistema: la serie E3900 dispone di quattro unità di elaborazione dell’immagine vettoriali per una migliore visibilità e qualità video in condizioni di scarsa illuminazione, riduzione del rumore e fedeltà di colori e dettagli.
  • Connessioni più veloci per mantenere sincronizzati i dispositivi: la tecnologia Intel® Time Coordinated Computing coordina e sincronizza periferiche e reti dei dispositivi connessi. Sincronizzando gli orologi all’interno dei System-on-a-Chip (SoC) e sulla rete, la tecnologia Intel Time Coordinated Computing può raggiungere una precisione di rete al millisecondo.

 

Il processore Intel Atom serie E3900 rappresenta un significativo passo avanti verso la realizzazione di un ecosistema IoT più robusto. Il programma early access della serie ha suscitato un notevole entusiasmo tra clienti e partner, aprendo la strada a un prodotto destinato ad essere uno dei processori IoT Intel di maggiore successo.

Per continuare a offrire infinite possibilità ai dispositivi intelligenti e connessi anche in futuro, Intel sta collaborando con un ecosistema diversificato di produttori di primo piano di dispositivi e attrezzature IoT, fornitori di software e OEM, tra cui Delphi*, FAW*, Neusoft*, Hikvision* e altri in un’ampia gamma di settori.

Siamo entusiasti delle innumerevoli possibilità e dell’innovazione che il processore Intel Atom serie E3900 porterà con sé per risolvere i problemi reali dei clienti. Grazie a questi processori, Intel continua a offrire il vantaggio significativo delle economie di scala nelle tecnologie IoT a livello di sensori, computing e storage. Le tecnologie IoT hanno il potenziale per rivoluzionare interi settori e avviare nuovi cicli di crescita, oltre a trasformare le nostre esperienze quotidiane. Il “rinascimento” dell’IoT è in pieno corso e sono ansioso di vedere le nuove applicazioni del futuro.

 

Per saperne di più sugli sviluppi Intel IoT, iscrivetevi al nostro feed RSS per ricevere notifiche e-mail o update del blog, oppure visitate intel.com/IoTLinkedInFacebook, e Twitter.

 

Ken Caviasca, Vice President, Internet of Things Group; General Manager, Platform Engineering and Development

 


[1] Misurazioni effettuate con SPECint*_rate_base2006 (1 copia)SPECint*_rate_base2006 (1 copia):

  • Dispositivo: CRB Intel; CPU: processore Intel® Atom™ x5-E3930; OS: CentOS 7 64 bit kernel 3.10.0-123el7; Memoria: 4 x 2 GB LPDDR4-2133; Storage: SSD Intel serie 520 da 120 GB.
  • Dispositivo: CRB Intel; CPU: processore Intel® Atom™ E3825; OS: CentOS 6.4 64 bit kernel 3.5.0;
  • Memoria: 1 x 4 GB DDR3L-1066; Storage: HDD Western Digital* da 250 GB.

 

SPEC* CPU2006 è un benchmark del consorzio SPEC che misura le prestazioni e il throughput dei dispositivo utilizzando sotto-test di applicazioni ad elaborazione intensiva.  SPECint*_base2006 misura la velocità con cui un dispositivo completa una singola attività di elaborazione su numeri interi. SPECint*_rate_base2006 misura il throughput, o quante attività di elaborazione su numeri interi un dispositivo è in grado di completare in una quantità di tempo assegnata.  Supporto OS:  Windows* per PC desktop.

 

[2] Misurazioni effettuate con prestazioni 3DMark*11

Prestazioni 3DMark* 11

  • Dispositivo: CRB Intel; CPU: processore Intel® Atom™ x7-E3950; OS: Microsoft* Windows* 10 Enterprise 64 bit; Memoria: 4 x 2 GB LPDDR4-2400; Storage: SSD Samsung* 750 EVO da 120 GB; Grafica: grafica LP Intel di 9a generazione; Driver di grafica: 15.42.4438
  • Dispositivo: CRB Intel; CPU: processore Intel® Atom™ E3845; OS: Microsoft* Windows* 8 64 bit ; Memoria: 2 x 4 GB DDR3-1333; Storage: SSD Intel 320 da 40 GB; Grafica: grafica LP Intel di 7a generazione; Driver di grafica: 10.18.10.3925

3DMark* 11 è un benchmark di Futuremark* che misura le prestazioni di gioco DX 11.  Comprende quattro test grafici DX 11 con tre impostazione di qualità predefinite:  Entry, Performance, Extreme.  Metriche ottenute:  punteggio grafica (GPU), punteggio fisica (CPU), punteggio combinato (GPU e CPU) e punteggio 3DMark complessivo (per tutti i punteggi un valore superiore indica un risultato migliore).  Supporto OS: Windows* per PC desktop.

 

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Informazioni su Intel:

Intel (NASDAQ: INTC) è leader nel settore dei semiconduttori. Attraverso tecnologie di computing e di comunicazione, che costituiscono le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo, dà forma al futuro data-centrico, basato sulla valorizzazione e l’utilizzo dei dati. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e sta contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuro il mondo intelligente e connesso, con i suoi miliardi di dispositivi e la sua infrastruttura: dal cloud alla rete, fino all’edge e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.