Realtà virtuale: un nuovo mondo di opportunità per viaggi, lavoro e divertimento

Il confine che separa il mondo digitale da quello fisico sta scomparendo; i video non sono più qualcosa che guardi alla distanza di un braccio (con smartphone/tablet) o da un lato all’altro di una stanza (alla TV).

brian-krzanich_orig-240x360Di Brian Krzanich

 

Oggi ho avuto un’esperienza straordinaria. Ho guidato 250 persone in tuta alare che si sono lanciate da un elicottero a Moab, nello Utah. Ho fatto un’escursione con loro nei pressi di un’enorme cascata nella campagna del Vietnam. Li ho portati con me in volo su un drone a bassa quota che sorvolava una centrale di energia solare in Nevada. Li ho fatti sedere a bordo campo alla partita di basket della NCAA Butler contro Villanova. E ho combattuto con loro per sopravvivere a un’apocalisse di zombie.

Tutto questo è accaduto nella sala conferenze di un hotel di Las Vegas al CES 2017, ed è stato possibile grazie alle tecnologie emergenti di realtà virtuale e merged reality che, a mio avviso, offrono straordinarie possibilità al mondo intero.

Da mezzo secolo ormai siamo abituati a dividere il mondo tra digitale e fisico. Questo confine sta svanendo rapidamente, e i due mondi si stanno combinando in nuovi entusiasmanti modi.

Un video non è più un qualcosa da guardare su una superficie piatta che teniamo in una mano o su uno schermo che guardiamo dall’altra parte di una stanza. La tecnologia si sta evolvendo a un ritmo talmente rapido, con nuovi sviluppi praticamente ogni giorno, che mi piacerebbe fare un passo indietro per vedere dove siamo arrivati. E dove siamo diretti.

Quando guardo in un visore per la realtà virtuale, vedo un nuovo mondo di opportunità per viaggiare, lavorare e divertirsi. Ritengo che la realtà virtuale possa fare molto di più che permetterci di giocare a videogame immersivi. Sono convinto che arricchirà profondamente le possibilità di goderci lo sport e l’intrattenimento, trasportandoci al centro dell’azione. Attraverso la combinazione di droni, videocamere e tecnologia avanzata, ritengo che la realtà virtuale abbia la potenzialità di salvare vite durante missioni di ricerca e soccorso o in seguito a catastrofi naturali, e la potenzialità di rendere più sicuro l’ambiente di lavoro di milioni di persone, consentendo agli addetti di svolgere ispezioni pericolose da una distanza di sicurezza.

Le implicazioni? Sbloccare l’accesso ai dati consentirà di trasformare i settori industriali e migliorare praticamente ogni aspetto della nostra vita: istruzione e intrattenimento o altre esperienze, come per esempio i viaggi.

La stessa definizione di “realtà” sta cambiando. Attualmente stiamo sviluppando la cosiddetta “merged reality”, in cui il mondo reale e i mondi virtuali si fondono senza interruzione. Penso ad esperienze che vanno oltre giochi come Pokémon Go. Mi riferisco a Project Alloy di Intel, che consente, a chi lo indossa, di usare le proprie mani, invece dei controller, per manipolare oggetti virtuali, o anche, di muoversi liberamente in un video prodotto in live-action, non in CGI. O ancora, ai membri di un team globale di ingegneri di una casa automobilistica di camminare intorno al motore in corso di sviluppo come se si trovassero nella stessa stanza.

Ebbene sì, ci sono state anche amplificazioni mediatiche, come spesso accade con le nuove tecnologie. Però sono fermamente convinto che la realtà virtuale e la merged reality siano destinate a superare le nostre aspettative. Rappresentano la nuova frontiera delle esperienze umane, e ritengo che non si tratti semplicemente di un miglioramento tecnologico, ma di una vera e propria svolta.

Non vedo l’ora di scoprire dove ci porteranno queste nuove tecnologie, e vi invito a seguirci in questo percorso.

 

Brian Krzanich è il Chief Executive Officer di Intel Corporation.

 

Replay della conferenza stampa di Brian Krzanich al CES 2017:

Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Informazioni su Intel:

Intel (NASDAQ: INTC) è leader nel settore dei semiconduttori. Attraverso tecnologie di computing e di comunicazione, che costituiscono le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo, dà forma al futuro data-centrico, basato sulla valorizzazione e l’utilizzo dei dati. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e sta contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuro il mondo intelligente e connesso, con i suoi miliardi di dispositivi e la sua infrastruttura: dal cloud alla rete, fino all’edge e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.