Intel conquista spazio nel settore della mobilità e accelera l’Internet delle cose

Nuovi processori mobile, piattaforma LTE-Advanced e nuovi accordi con i clienti;

nuove iniziative destinate a trasformare l’infrastruttura di rete per l’Internet delle cose

PUNTI PRINCIPALI

  • Intel introduce il processore Intel® Atom™ a 64 bit (nome in codice “Merrifield”) per smartphone e tablet e annuncia i dettagli del processore Atom quad-core a 64 bit di nuova generazione per dispositivi portatili Android, nome in codice “Moorefield”.
  • Evidenzia la crescente adozione della piattaforma LTE multimodale Intel® XMM™ 7160 e introduce la piattaforma Intel® XMM™ 7260 con caratteristiche e prestazioni LTE-Advanced competitive.
  • Annuncia accordi pluriennali con Lenovo*, ASUS*, Dell* e Foxconn* per ampliare la disponibilità di tablet e smartphone con processori Intel® Atom™ e piattaforme di comunicazione Intel.
  • Annuncia un’offerta McAfee Mobile Security gratuita, completa di tutte le funzionalità, per dispositivi portatili Android oltre a estensioni della tecnologia Intel® Device Protection per la gestione di dispositivi mobile.
  • Annuncia collaborazioni con Alcatel-Lucent* e Cisco* destinate a trasformare l’infrastruttura di rete per l’Internet delle cose.

MOBILE WORLD CONGRESS, BARCELLONA, 24 FEBBRAIO 2014 – Renee James, President di Intel Corporation, ha dettagliato la gamma di risorse in espansione per le comunicazioni di Intel in tutti i contesti, dai dispositivi più piccoli alle complesse reti mobili. La gamma di prodotti è progettata per competere nell’odierno ecosistema della mobilità e per definire la nuova era del computing, l’Internet delle cose (IoT, Internet of Things).

Nel corso della conferenza stampa di apertura, James ha introdotto due processori Intel® Atom™ e la piattaforma per comunicazioni LTE-Advanced e ha annunciato accordi pluriennali con Lenovo, ASUS e Foxconn finalizzati ad ampliare la disponibilità di dispositivi portatili basati su tecnologia Intel. James ha inoltre evidenziato come la società stia riprogettando l’infrastruttura di rete per ridurre i costi e semplificare ai provider di servizi il compito di offrire esperienze utente ottimizzate e nuovi servizi, ricavando valore aziendale dall’enorme quantità di dati. “L’ecosistema mobile può continuare a crescere solo se vengono risolte sfide impegnative, sfruttando il potenziale dei dati e collegando allo stesso tempo miliardi di dispositivi in condizioni di sicurezza e con un’elevata affidabilità, tramite tecnologie all’avanguardia per il computing e le comunicazioni”, ha affermato James. “Oggi annunciamo prodotti innovativi per le comunicazioni e nuove piattaforme informatiche grazie alle quali Intel potrà definire il futuro del mobile computing e dell’Internet delle cose”.

Nuovi processori Intel® Atom™ e piattaforma per le comunicazioni LTE-Advanced

Intel ha annunciato il processore Intel Atom Z3480 a 2,13 GHz (“Merrifield”) per smartphone e tablet Android, che offre la combinazione ideale di prestazioni veloci e intelligenti con una prolungata durata della batteria. Il SoC a 64 bit assicura prestazioni di elaborazione superiori per i segmenti mainstream e ad elevate prestazioni, ed è decisamente più potente delle soluzioni concorrenti nelle applicazioni a elaborazione intensiva, nelle applicazioni Web e nell’editing multimediale leggero1. Merrifield offre inoltre una durata straordinaria della batteria.2

Basato sulla microarchitettura Silvermont a 22 nm di Intel, il nuovo processore include inoltre un core IP grafico PowerVR* serie 6 di Imagination Technologies* ed è progettato per l’abbinamento con la piattaforma Intel® XMM™ 7160 LTE. Merrifield è il primo SoC Intel Atom ad includere la nuova soluzione Intel® Integrated Sensor, che gestisce efficientemente i dati dei sensori per preservare l’intelligenza e il riconoscimento del contesto delle applicazioni anche quando il dispositivo è in modalità a basso consumo energetico. Intel prevede che diversi OEM inizieranno a introdurre sul mercato dispositivi basati su Merrifield a partire dal secondo trimestre di quest’anno.

James ha sottolineato come tutti i processori Intel Atom oggi supportino l’elaborazione a 64 bit. “L’elaborazione a 64 bit sta passando dai PC desktop ai dispositivi portatili, ha osservato James. “Intel è esperta in questo campo ed è al momento l’unica azienda a distribuire processori a 64 bit che supportano già oggi molteplici sistemi operativi, e in grado di supportare Android a 64 bit quando sarà disponibile”. Intel ha inoltre introdotto kernel a 64 bit per vari sistemi operativi, così i clienti che scelgono il processore Intel Atom potranno disporre di una base predisposta per un’esperienza a 64 bit, quando il sistema operativo e le applicazioni si evolveranno.

Intel ha anche divulgato altri dettagli sul processore Intel Atom a 64 bit, nome in codice “Moorefield”, per dispositivi la cui disponibilità è prevista nel secondo semestre dell’anno. Sulla base del set di caratteristiche Merrifield, in Moorefield sono stati aggiunti altri due core basati su architettura Intel (IA) per un totale di 2,3 GHz di prestazioni di elaborazione, una GPU avanzata e il supporto per memorie più veloci. Moorefield è ottimizzato per la piattaforma Intel LTE del 2014 – Intel® XMM™ 7260 – appena introdotta. 

La piattaforma Intel XMM 7260 offre funzionalità LTE-Advanced competitive, tra cui Carrier Aggregation (CA), con il supporto per 23 combinazioni di CA in un singolo chip, velocità di categoria 6 e il supporto per TDD LTE e TD-SCDMA, ampliando il mercato di destinazione. Al Mobile World Congress, Intel ha dimostrato che la piattaforma 7260 raggiunge velocità di trasferimento dati LTE-Advanced categoria 6 a 300 Mbps in downlink e 50 Mbps in uplink simultaneamente con tecnologia Carrier Aggregation. La piattaforma 7260 è basata sulla piattaforma Intel® XMM™ 7160 introdotta nel 2013.

Dotata ora di certificazione per l’esecuzione sul 70% di reti LTE nel mondo, la piattaforma 7160 è in grado di connettere un’ampia gamma di prodotti, tra cui smartphone, tablet, dispositivi 2 in 1, Ultrabook™ e altro ancora. I clienti che distribuiscono già o prevedono di distribuire dispositivi con le piattaforme Intel LTE includono, tra gli altri, Acer*, ASUS*, Dell*, Lenovo* e Samsung*.

“Stiamo entrando nel 2014 con un portafoglio estremamente competitivo di soluzioni mobile, che spazia da processori applicativi a piattaforme di comunicazione, destinato a diventare sempre più solido”, ha commentato Hermann Eul, Vice President e General Manager del Mobile and Communications Group di Intel durante la conferenza stampa. “I nostri nuovi processori Atom per smartphone e tablet Android offrono prestazioni a 64 bit e durata della batteria leader del settore, e la nuova piattaforma 7260 fornisce all’ecosistema una straordinaria esperienza LTE-Advanced”.

Sicurezza per la mobilità e ampia disponibilità di app Android su architettura Intel

James ha sottolineato l’impegno di Intel per la protezione degli attuali dispositivi portatili, con soluzioni specifiche per dati e dispositivi offerte da Intel Security e McAfee. In particolare, la tecnologia Intel® Device Protection (Intel DPT) protegge i dispositivi in modo proattivo da malware e consente ai clienti aziendali di separare i dati personali da quelli aziendali sui dispositivi Android basati su tecnologia Intel. I principali fornitori di soluzioni per la gestione di dispositivi portatili, tra cui AirWatch*, Citrix* e McAfee, offriranno estensioni di gestione per i dispositivi con Intel DPT più avanti nel corso dell’anno. Secondo le previsioni di Intel, i tablet basati su tecnologia Intel DPT inizieranno a essere distribuiti da importanti OEM, tra cui Dell* più avanti nel corso dell’anno. 

James ha inoltre riportato le caratteristiche dell’offerta McAfee Mobile Security, gratuita e completa di tutte le funzionalità, per dispositivi portatili Android, già disponibile. Include caratteristiche avanzate di protezione e, per la prima volta, sfrutta le estensioni di sicurezza per i dispositivi portatili basati su Intel per offrire la soluzione gratuita più completa finora disponibile sul mercato per i dispositivi mobili consumer. In particolare, la soluzione McAfee Mobile Security gratuita include antivirus, protezione delle app, protezione del Web e filtro delle chiamate/SMS, oltre a un sistema antifurto e al backup dei contatti.

Nell’ambito dell’impegno teso ad accelerare lo sviluppo e la disponibilità di applicazioni per dispositivi basati su Intel, James ha annunciato Intel® Integrated Native Developer Experience (Intel INDE), una suite di produttività in fase beta per dispositivi che eseguono Android* e Microsoft Windows*. Intel ha inoltre introdotto Intel® System Studio 2014 per lo sviluppo embedded e di sistemi e lo strumento di sviluppo Intel® XDK per app basate su HTML5, che consentirà agli sviluppatori di semplificare la creazione e accelerare il time-to-market di app mobile innovative, destinate a contenuti Web e ibridi, che gireranno più rapidamente e con risultati migliori.

Nuovi accordi con i clienti per accelerare la disponibilità di dispositivi portatili basati su Intel

Sottolineando la sempre maggiore disponibilità di tablet e smartphone basati su processori Intel Atom e connessi con piattaforme di comunicazione Intel, James ha annunciato tre nuovi accordi pluriennali sottoscritti con produttori di dispositivi portatili.

Intel e Lenovo hanno annunciato piani per l’introduzione nel corso dell’anno di nuovi dispositivi portatili basati su Intel. Le due aziende destineranno risorse tecniche dedicate per offrire esperienze uniche in un’ampia varietà di fattori di forma di smartphone e tablet, dai segmenti a costi contenuti fino a quelli ad elevate prestazioni. Lenovo ha anche annunciato l’intenzione di incorporare la connettività Intel LTE in alcuni modelli di Ultrabook™ e di sistemi multimodali.

“Collaboriamo da tempo con Intel per introdurre soluzioni informatiche innovative sul mercato, con prodotti come lo smartphone K900, la linea di notebook multimodali Yoga e i tablet MIIX 2 e ThinkPad 8”, ha affermato Peter Hortensius, Chief Technology Officer di Lenovo. “Ci auguriamo di consolidare ulteriormente questa collaborazione per il futuro e di offrire esperienze mobili entusiasmanti, a partire dagli smartphone eleganti fino ai tablet ad elevate prestazioni con Intel Inside”.

Inoltre, ASUS ha annunciato che quest’anno introdurrà sul mercato una gamma completa di smartphone e tablet basati su Intel. L’azienda ha di recente presentato la linea di smartphone ZenFone e l’esclusivo PadFone mini, entrambi basati su processori e piattaforme di comunicazione Intel. Al Mobile World Congress, ASUS ha annunciato il sistema ASUS Fonepad 7 LTE (ME3762CL) con processore Intel Atom e connettività Intel LTE.

Dell e Intel stanno espandendo la collaborazione di lunga data tra le due società per includere una gamma di tablet innovativi, già avviata con l’introduzione della linea di prodotti Dell Venue nell’autunno dell’anno scorso. I prodotti Dell basati su Intel spaziano da soluzioni Android a soluzioni Windows.

Infine, Foxconn e Intel intendono collaborare per favorire l’ampia disponibilità globale di tablet Android di qualità elevata e a costi contenuti. Quest’anno Intel fornirà i propri processori Atom e le piattaforme di comunicazione per un’ampia gamma di prodotti Foxconn, a partire dai tablet.

Trasformazione delle reti wireless per l’Internet delle cose

La crescita esplosiva di dispositivi portatili e la rapida diffusione dell’Internet delle cose stanno portando a una trasformazione dell’infrastruttura di rete, per soddisfare i requisiti sempre più elevati di connettività e trasferimento dati in tempo reale. Intel favorisce questa trasformazione offrendo hardware e software che applicano gli standard open e l’economia dei grandi volumi per ridurre i costi, accelerando allo stesso tempo la distribuzione di nuovi servizi, funzionalità e modelli di profitto per i provider di servizi. 

Nel tentativo di trasferire i vantaggi di un approccio basato su standard alle reti di comunicazione, in linea con l’impegno di Intel nei data center e nel cloud, James ha annunciato collaborazioni più estese con Alcatel-Lucent* e Cisco* per accelerare l’adozione delle tecnologie tecnologie NFV (Network Function Virtualization) e SDN (Software Defined Network). Con l’ottimizzazione di queste tecnologie basate su architettura Intel, i provider di servizi avranno a disposizione una rete più veloce e flessibile per una maggiore scalabilità di nuovi servizi.

James ha inoltre evidenziato numerose versioni di prova basate su tecnologia Intel realizzate in collaborazione con operatori globali come China Mobile*, SK Telecom* e Telefonica*, che dimostrano i vantaggi delle tecnologie NFV e SDN per lo sviluppo di servizi personalizzati e con riconoscimento del contesto, migliorando l’utilizzo delle risorse e semplificando le procedure di installazione e upgrade.

  Per ulteriori dettagli sulla presenza di Intel al Mobile World Congress 2014 e per visualizzare un replay della conferenza stampa Intel, visitate il sito: www.intel.com/newsroom/mwc.

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com. 

Informazioni su Intel:

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC) è leader nel settore dei semiconduttori. Attraverso tecnologie di computing e di comunicazione, che costituiscono le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo, dà forma al futuro data-centrico, basato sulla valorizzazione e l’utilizzo dei dati. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e sta contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuro il mondo intelligente e connesso, con i suoi miliardi di dispositivi e la sua infrastruttura: dal cloud alla rete, fino all’edge e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.