Intel, imec e Cinque Università Fiamminghe Aprono il Flanders ExaScience Lab

Nel Nuovo Laboratorio Verranno Sviluppate Previsioni sulle Eruzioni Solari come Fattore Trainante per i Futuri Supercomputer exascale Basati su Tecnologia Intel


PUNTI PRINCIPALI

  • Intel, imec, l’Istituto fiammingo per la promozione dell’innovazione attraverso la scienza e la tecnologia (IWT) e cinque università fiamminghe hanno annunciato l’apertura dell’ExaScience Lab a Lovanio, Belgio.
  • Obiettivo del laboratorio è ottenere risultati positivi nella riduzione del consumo energetico e nell’affidabilità, requisiti fondamentali per estendere l’attuale architettura dei supercomputer a livelli exascale di prestazioni, ovvero con velocità 1.000 volte superiori rispetto agli attuali supercomputer.
  • La prima applicazione scientifica dell’ExaScience Lab riguarderà le previsioni della “meteorologia spaziale” e gli effetti sulla sicurezza della Terra.
  • L’ExaScience Lab è il più recente dell’ Intel Labs Europe network

LOVANIO, (BELGIO), 8 giugno 2010 – Intel, imec e 5 università fiamminghe hanno aperto ufficialmente il Flanders ExaScience Lab presso il centro di ricerca imec di Lovanio, in Belgio. Il laboratorio si focalizzerà sullo sviluppo di software da implementare sui futuri computer exascale basati su tecnologia Intel, che offriranno prestazioni 1.000 volte più elevate rispetto agli attuali più veloci supercomputer , utilizzando a tale scopo fino a 1 milione di core e 1 miliardo di processi.

L’ExaScience Lab è il più recente della rete di ricerca europea di Intel, nota come Intel Labs Europe, costituita da 21 laboratori in cui operano più di 900 esperti di ricerca e sviluppo.

I progressi realizzati nell’exascale computing potrebbero offrire la possibilità di simulare sistemi estremamente complessi, impossibili da replicare oggi, come ad esempio il corpo umano o il clima della Terra. In caso di successo i risultati ottenuti porterebbero alla scoperta di  cure per le malattie o prevedere in modo più efficace le catastrofi naturali. Il Flanders ExaScience Lab si dedicherà alle applicazioni scientifiche, a partire dalla simulazione e dalle previsioni della “meteorologia spaziale”, ovvero l’attività elettromagnetica nello spazio circostante l’atmosfera terrestre. Le eruzioni solari, esplosioni di notevole entità che si verificano nell’atmosfera del sole, possono provocare danni diretti sulla Terra, ad esempio alle reti di distribuzione dell’energia elettrica, ai sistemi di condutture e alla qualità delle comunicazioni wireless. Per prevedere e identificare in modo accurato gli effetti, è necessaria la potenza dell’exascale computing. I risultati di questo software, di natura estremamente complessa, potranno quindi essere utilizzati ed estesi per affrontare molti altri problemi.

I computer exascale progettati con la tecnologia e le metodologie oggi disponibili sarebbero soggetti a surriscaldamento e richiederebbero enormi quantità di energia per funzionare. Quando si realizza un sistema composto da milioni di core, diventa difficile anche fare in modo che tali core continuino a operare correttamente per un prolungato periodo di tempo. Per questo motivo, saranno necessari metodi di programmazione e prodotti software completamente nuovi, capaci di portare il consumo energetico a livelli accettabili e rendere il sistema resistente ai guasti. Il consumo energetico e l’affidabilità saranno infatti le principali sfide da affrontare per trasformare in realtà la visione dell’exascale computing.

“La collaborazione proficua e di lunga durata tra Intel e imec è stata fondamentale per lo sviluppo di questa opportunità unica”, ha commentato Stephen Pawlowski, Intel Senior Fellow e General Manager della divisione Central Architecture and Planning di Intel. “Siamo entusiasti di intraprendere questa collaborazione innovativa nelle Fiandre, che riunisce competenze scientifiche nel campo della modellazione per le previsioni della meteorologia spaziale, la simulazione computazionale, l’affidabilità, la visualizzazione e le prestazioni”.

Il Flanders ExaScience Lab riunisce tutte le università fiamminghe (Antwerp, Ghent, Hasselt, Katholieke Universiteit Leuven e Vrije Universiteit Bruxelles) con imec e Intel, azienda leader mondiale nel campo dei semiconduttori, in una collaborazione esclusiva finalizzata alla ricerca. L’attività del Flanders ExaScience Lab verrà portata avanti inizialmente da circa 25 ricercatori, a cui ne verranno aggiunti altri entro il 2012. Il laboratorio verrà ospitato presso imec e sarà supportato dall’ente governativo fiammingo per la promozione dell’innovazione attraverso la scienza e la tecnologia (IWT).

“Siamo entusiasti di questa collaborazione esclusiva con Intel e con cinque università fiamminghe qui in imec”, ha affermato Luc Van Den Hove, President e CEO di imec. “Condividendo le nostre competenze, sono sicuro che il Flanders ExaScience Lab riuscirà a produrre soluzioni software valide per i futuri computer exascale basati su tecnologia Intel. Vorrei esprimere il mio ringraziamento al governo fiammingo, al Flanders Investment and Trade e all’IWT per aver scelto di supportare questo laboratorio, e considero estremamente positiva questa partnership strategica a lungo termine”.

Informazioni sugli Intel Labs Europe
Le attività Intel di ricerca e sviluppo/innovazione in Europa sono guidate da una rete di laboratori di ricerca, di sviluppo di prodotti e di innovazione distribuiti in tutta l’area europea, oltre che da una serie di business unit di Intel. L’Intel Labs Europe è stato ufficialmente istituito all’inizio del 2009 come sede centrale di coordinamento delle attività di questa estesa e diversificata rete di laboratori, con lo scopo di rafforzare e aumentare le sinergie di Intel con le iniziative di ricerca e sviluppo europee. Oggi, Intel Labs Europe conta 21 laboratori che si avvalgono di oltre 900 professionisti in ricerca e sviluppo.

Informazioni su Intel
Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing,  progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

Informazioni su imec
Imec si occupa di attività di ricerca all’avanguardia nel campo della nanoelettronica sulla base di conoscenze scientifiche e di una serie di partnership globali di alto livello nei settori ICT, sanità ed energia. Imec offre soluzioni tecnologiche specifiche per il settore. Negli ambienti dell’alta tecnologia, le risorse internazionali dell’azienda sono impegnate a fornire gli elementi di base per migliorare la qualità della vita in una società sostenibile. Imec ha sede a Lovanio, Belgio, e uffici dislocati in Belgio, Paesi Bassi, Taiwan, Stati Uniti, Cina e Giappone. Lo staff costituito da oltre 1.750 dipendenti include più di 550 ricercatori residenti e ospiti. Nel 2009 imec ha registrato un fatturato (profitti e perdite) di 275 milioni di euro. Per ulteriori informazioni su imec, visitate il sito Web all’indirizzo www.imec.be.

Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Informazioni su Intel:

Intel (NASDAQ: INTC), un leader nel settore dei semiconduttori, dà forma al futuro basato sull’utilizzo dei dati attraverso la tecnologia di computing e comunicazione, che costituisce le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuri i miliardi di dispositivi e l’infrastruttura del mondo intelligente e connesso: dal cloud alla rete, fino ai dispositivi connessi e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.