Intel presenta nuove tecnologie ancora più efficienti per i cloud data center

Dai nuovi SoC alle fibre ottiche, Intel offre innovazioni ottimizzate per il cloud, per lo storage di rete, i microserver e la progettazione di rack

PUNTI PRINCIPALI

  • La famiglia di processori Intel® AtomC2000 è la prima basata su microarchitettura Silvermont, offre 13 configurazioni personalizzate ed è destinata a microserver, networking entry level e cold storage.
  • La nuova famiglia di System-on-Chip a 64 bit per data center offre efficienza energetica fino a 6 volte superiore1 e prestazioni fino a 7 volte più elevare2, rispetto alla precedente generazione.
  • Prima dimostrazione dal vivo di un sistema basato su Architettura Rack Scale con componenti di fotonica in silicio Intel® ad alta velocità, tra cui un nuovo connettore MXC e fibra ottica ClearCurve* sviluppata in collaborazione con Corning*, che consente velocità di trasferimento dati fino a 1,6 terabit4 al secondo con distanze fino a 300 metri5 per una maggiore densità dei rack.

ASSAGO (MILANO), 4 settembre 2013 – Intel Corporation introduce sul mercato una gamma di prodotti e tecnologie per data center destinati ai fornitori di servizi cloud, che desiderano ottenere maggiore efficienza e flessibilità per le loro infrastrutture, supportando così la crescente domanda di nuovi servizi e innovazioni. 

I server e le infrastrutture di rete e di storage stanno evolvendosi per soddisfare al meglio un mix di carichi di lavoro leggeri e sempre più diversificati, facendo emergere nuovi segmenti di mercato come i microserver, il cold storage e il networking di fascia entry level. Ottimizzando le tecnologie per carichi di lavoro specifici, Intel aiuterà i fornitori di soluzioni cloud ad incrementare notevolmente l’utilizzazione delle infrastrutture, a ridurre i costi e a fornire esperienze omogenee e di qualità sia ai consumatori che alle aziende.

Il portafoglio di prodotti comprende la famiglia di SoC (System-on-Chip) Intel® Atom™ C2000 di seconda generazione a 64 bit progettate per microserverhttp://www.intel.com/content/www/us/en/servers/microservers.html,  e piattaforme di cold storage (nome in codice “Avoton”) e per piattaforme di networking entry level (nome in codice “Rangeley”). I nuovi SoC sono i primi prodotti  Intel  basati sulla microarchitettura Silvermont, il nuovo progetto Intel di SoC tri-gate a 22 nm leader del settore che offre notevoli incrementi di prestazioni ed efficienza energetica, disponibile sul mercato solo nove mesi dopo la generazione precedente.

“Man mano che il mondo diventa sempre più mobile, la pressione esercitata per supportare miliardi di dispositivi ed utenti sta cambiando la struttura stessa dei data center”, ha dichiarato Diane Bryant, Senior Vice President e General Manager del Datacenter and Connected Systems Group di Intel. “Dalla leadership nella progettazione del silicio e SoC all’architettura rack e al software complementare, Intel offre le innovazioni fondamentali richieste da OEM, produttori di apparecchiature per le telecomunicazioni e fornitori di servizi cloud per realizzare i data center del futuro”.

Intel ha introdotto anche lo switch Intel® Ethernet FM5224 che, in combinazione con la suite di software WindRiver Open Network, offre soluzioni di Software Defined Networking (SDN) per server con maggiore densità e consumi inferiori.

Intel ha anche dimostrato il primo rack funzionante basato su architettura Intel Rack Scale (RSA) con tecnologia basata sulla fotonica in  silicio Intel®, unitamente alla presentazione di un nuovo connettore MXC e di fibra ottica ClearCurve* sviluppata da Corning* in base a requisiti Intel. Questa dimostrazione ha evidenziato la velocità con cui Intel e il settore si stanno muovendo dall’ideazione del concetto alla sua piena funzionalità.

SoC Intel® Atompersonalizzati e ottimizzati per segmenti di mercato nuovi ed esistenti

Realizzata impiegando la tecnologia di processo a 22 nm di Intel, leader del settore, la nuova famiglia di prodotti Intel Atom C2000 dispone di fino a otto core, una gamma di TDP da 6 a 20 watt, connettività Ethernet integrata e supporto per fino a 64 gigabyte (GB) di memoria, otto volte superiore rispetto alla generazione precedente. OVH* e 1&1, aziende mondiali leader nel settore dei servizi di hosting Web, hanno testato i SoC Intel Atom C2000 e intendono implementarli nel prossimo trimestre nei loro servizi dedicati di hosting entry level . La tecnologia di processo a 22 nanometri offre livelli superiori di prestazioni e prestazioni per watt.

Intel ha reso disponibili 13 modelli specifici con caratteristiche personalizzate e acceleratori ottimizzati per particolari carichi di lavoro leggeri come, hosting dedicato di fascia entry level, caching di memoria distribuito, fornitura di pagine Web statiche e fornitura di contenuti, per assicurare maggiore efficienza. I progetti consentono ad Intel di espandersi in nuovi mercati, come quelli del cold storage e del networking entry level. 

Ad esempio, le nuove configurazioni Intel Atom per il networking entry level sono pensate per le esigenze specifiche legate alla protezione e al routing più efficiente del traffico Internet. Il prodotto è dotato di un insieme di acceleratori hardware denominato tecnologia Intel® QuickAssist che migliora le prestazioni con la crittografia, rivelandosi particolarmente indicato per router e appliance di sicurezza.

Consolidando tre carichi di lavoro delle comunicazioni – applicazione, controllo ed elaborazione di pacchetti – su una piattaforma comune i provider possono oggi contare su livelli straordinari di flessibilità. In questo modo saranno in grado di soddisfare le mutevoli  richieste di rete aggiungendo al contempo prestazioni, riducendo i costi e migliorando i tempi di introduzione sul mercato.

Ericsson, fornitore leader a livello mondiale di tecnologie e servizi per le comunicazioni, ha annunciato che i suoi switch basati su blade utilizzati in Ericsson Cloud System (una soluzione che consente ai service provider di aggiungere capacità cloud alle loro reti esistenti), includeranno a breve la nuova famiglia di prodotti SoC Intel Atom C2000.

Switch ottimizzati per microserver per Software Defined Networking

Le soluzioni di rete che gestiscono il traffico dati dei microserver possono avere un impatto notevole sulle prestazioni e la densità dei sistemi. La combinazione esclusiva del silicio degli switch Intel Ethernet FM5224 e della suite software WindRiver Open Network renderà possibili le prime soluzioni switch Ethernet SDN del settore 2,5 GbE, ad alta densità e a bassa latenza, sviluppate specificamente per i microserver. Questa soluzione ottimizza l’innovazione a livello di sistema ed è complementare al controller Intel Ethernet integrato nei processori Intel Atom C2000. Possono essere usati congiuntamente per creare soluzioni SDN per data center. 

Gli switch che impiegano il nuovo silicio Intel Ethernet FM5224 possono collegarsi fino a 64 microserver, fornendo una densità di nodo fino al 30% superiore3 e una latenza fino a due volte inferiore6. Sono basati sul progetto di riferimento Intel Open Network Platform precedentemente annunciato quest’anno.

Prima dimostrazione di un rack potenziato dalla fotonica in silicio

La massima efficienza dei data center richiede innovazione a livello di silicio, sistema e rack. Il progetto RSA di Intel aiuta i partner del settore a riprogettare l’architettura dei data center per garantire la modularità dei componenti (storage, CPU, memoria e rete) a livello rack. Offre la capacità di fornire o combinare le risorse a livello logico in base ai requisiti di carico di lavoro specifici delle applicazioni. Intel RSA consentirà la sostituzione e la configurazione più rapida di componenti per l’implementazione di risorse di cloud computing, storage e networking.

Oggi Intel ha dimostrato il primo rack funzionante basato su RSA, dotato dei nuovi processori Intel Atom C2000, di processori Intel® Xeon®, di uno switch Intel abilitato per SDN e della tecnologia della fotonica in silicio Intel. Come parte della dimostrazione, Intel ha inoltre presentato il nuovo connettore MXC e la tecnologia a fibra ottica ClearCurve* sviluppata da Corning* in base a requisiti Intel. Le connessioni in fibra sono appositamente progettate per funzionare con i componenti della fotonica in silicio di Intel.

Questa collaborazione sottolinea la grande esigenza di larghezza di banda ad alta velocità nei data center. Trasmettendo fotoni su una sottile fibra ottica anziché segnali elettrici su un cavo di rame, queste nuove tecnologie sono in grado di trasferire enormi quantità di dati a velocità senza precedente e su maggiori distanze. I trasferimenti possono arrivare alla velocità di 1,6 terabit al secondo4 con lunghezze fino a 300 metri5.

Per sottolineare la gamma crescente di implementazioni Intel RSA, Microsoft e Intel hanno annunciato una collaborazione per favorire l’innovazione nella prossima generazione di progetti rack RSA di Microsoft. L’obiettivo è di ottenere miglioramenti a livello economico, di utilizzazione e flessibilità dei data center di Microsoft.

La famiglia di prodotti Intel Atom C2000 è già disponibile per i clienti, con più di 50 progetti per microserver, cold storage e networking. I prodotti saranno disponibili nel corso dei prossimi mesi da diversi produttori, tra cui Advantech*, Dell*, Ericsson*, HP*, NEC*, Newisys*, Penguin Computing*, Portwell*, Quanta*, Supermicro*, WiWynn* e ZNYX Networks*.

Maggiori informazioni sugli annunci, compresa la presentazione di Diane Bryant, ulteriori documenti e immagini, sono disponibili all’indirizzo http://newsroom.intel.com/docs/DOC-4267.

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.comhttp://blogs.intel.com/.  

Intel, Atom, Intel Xeon e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi. 

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Il software e i carichi di lavoro utilizzati nei test delle prestazioni possono essere stati ottimizzati per le prestazioni solo su microprocessori Intel. I test delle prestazioni, come SYSmark e MobileMark, sono calcolati utilizzando specifici sistemi computer, componenti, software, operazioni e funzioni. Qualunque cambiamento in ciascuno di questi fattori può comportare variazioni nei risultati. Gli acquirenti dovrebbero consultare altre fonti di informazioni e test prestazionali per valutare appieno i prodotti che intendono acquistare, nonché le prestazioni di tali prodotti se abbinati ad altri prodotti. Per ulteriori informazioni, visitare il sito Web all’indirizzo http://www.intel.com/performance

1 Prestazioni basate sul benchmark Dynamic Web: Atom S1260 (8 GB, SSD, 1 GbE), punteggio=1522.   Atom C2750 (32 GB, SSD, 10 GbE), punteggio=11351. 

2 Prestazioni per watt basate su benchmark Dynamic Web:  processore Atom S1260 (8 GB, SSD, 1 GbE), punteggio=1522, potenza stimata per nodo=20 W, PPW=76,1. Processore Atom C2730 (32 GB, SSD, 10 GbE), punteggio=8778, potenza stimata per nodo=19 W, PPW=462.  Fonte:  misurazioni interne Intel svolte ad agosto 2013.   Fare riferimento alla sezione backup per ulteriori dettagli.

3 Basato su numero di porte 2,5G rispetto a BCM56540.

4 Misurazione per larghezza di banda della fibra con Agilent Bit Error Rate Tester (BERT) che include un controller N4960A-CJ1, un generatore di pattern N4951A-H32 e un rilevatore di errori N4952A-E32.  Il connettore MXC utilizzato dispone di 32 fibre per una velocità di trasferimento dati effettiva di 0,8 terabit.  I modelli meccanici e le simulazioni CAD mostrano che MXC può gestire fino a 64 fibre per una larghezza di banda teorica totale di 1,6 terabit al secondo.

5 La fibra ClearCurve operante a 300 metri è stata testa utilizzando 300 metri di nuova fibra ClearCurve connessi a un Agilent Bit Error Rate Tester (BERT) che include un controller N4960A-CJ1, un generatore di pattern N4951A-H32 e un rilevatore di errori N4952A-E32.

6 Fonte: rapporto Lippis: Open Industry Network Performance & Power Test for Cloud Networks Evaluating 10/40 GbE Switches,

edizione autunno 2011.

I risultati sono stati stimati in base a un’analisi interna di Intel e vengono forniti unicamente a scopo informativo. Qualsiasi differenza nell’hardware del sistema, nella progettazione del software o nella configurazione potrebbe influire sulle prestazioni effettive.

I compilatori Intel possono o meno garantire lo stesso livello di ottimizzazione per i microprocessori non Intel per quanto riguarda ottimizzazioni non esclusive dei soli microprocessori Intel. Queste ottimizzazioni includono i set di istruzioni SSE2, SSE3 e SSE3 e altre ottimizzazioni. Intel non garantisce la disponibilità, la funzionalità o l’efficacia di qualsiasi ottimizzazione su microprocessori non prodotti da Intel.

Le ottimizzazioni dipendenti dai microprocessori in questo prodotto sono pensate per l’uso con microprocessori Intel. Alcune ottimizzazioni non specifiche per la microarchitettura Intel sono riservate ai microprocessori Intel. Fare riferimento alle Guide dell’utente e alle Guide di riferimento dei prodotti applicabili per ulteriori informazioni sugli specifici set di istruzioni a cui si riferisce questo avviso.

LE INFORMAZIONI CONTENUTE IN QUESTO DOCUMENTO SONO FORNITE IN ABBINAMENTO AI PRODOTTI INTEL. QUESTO DOCUMENTO NON CONCEDE ALCUNA LICENZA, IMPLICITA O ESPLICITA, MEDIANTE PRECLUSIONE O ALTRO, PER QUANTO RIGUARDA I DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE. AD ECCEZIONE DI QUANTO STABILITO DAI TERMINI E DALLE CONDIZIONI DI VENDITA INTEL PER I PRODOTTI IN QUESTIONE, INTEL NON SI ASSUME ALCUNA RESPONSABILITÀ E DISCONOSCE QUALSIASI GARANZIA ESPRESSA O IMPLICITA RELATIVA ALLA VENDITA E/O ALL’UTILIZZO DI PRODOTTI INTEL, INCLUSA LA RESPONSABILITÀ O L’IDONEITÀ AD UNO SCOPO PARTICOLARE, LA COMMERCIABILITÀ O LA VIOLAZIONE DI BREVETTI, COPYRIGHT O ALTRI DIRITTI DI PROPRIETÀ INTELLETTUALE.

Una “Applicazione mission critical” è qualsiasi applicazione in cui difetti del prodotto Intel potrebbero causare, direttamente o indirettamente, lesioni personali o decesso. QUALORA SI ACQUISTASSERO O UTILIZZASSERO PRODOTTI INTEL PER QUALSIASI APPLICAZIONE MISSION CRITICAL, È NECESSARIO INDENNIZZARE E SOLLEVARE INTEL E LE SUE SOCIETÀ CONTROLLATE, SUBAPPALTATORI E AFFILIATI E I RESPONSABILI, FUNZIONARI E DIPENDENTI DI CIASCUNA DI QUESTE ENTITÀ, DA QUALSIASI RESPONSABILITÀ PER EVENTUALI COSTI PER RECLAMI, DANNI, SPESE E SPESE LEGALI RAGIONEVOLI DERIVANTI, DIRETTAMENTE O INDIRETTAMENTE, DA QUALSIASI RESPONSABILITÀ DEL PRODOTTO, LESIONE PERSONALE O DECESSO CAUSATI IN QUALSIASI MODO DA TALE APPLICAZIONE MISSION CRITICAL, INDIPENDENTEMENTE DAL FATTO CHE INTEL O IL PROPRIO SUBAPPALTATORE ABBIA AGITO IN MODO NEGLIGENTE NELLA PROGETTAZIONE, FABBRICAZIONE O AVVERTENZE DEL PRODOTTO INTEL O DI QUALSIASI SUO COMPONENTE.

Intel si riserva di apportare modifiche alle specifiche e alle descrizioni dei prodotti in qualsiasi momento e senza preavviso. I progettisti non devono fare affidamento sull’assenza o sulle caratteristiche di qualunque funzione o sulle istruzioni contrassegnate come “riservate” o “non definite”. Intel si riserva di definirle in futuro e non accetta alcuna responsabilità in caso di conflitti o incompatibilità derivanti da ogni loro modifica futura. Le informazioni sono soggette a modifica senza preavviso. Non finalizzare un progetto con queste informazioni.

I prodotti descritti in questo documento possono contenere errori o difetti di progettazione noti come “errata” che possono determinare l’errato funzionamento del prodotto, a differenza di quanto stabilito nelle relative specifiche pubblicate. Gli “errata” attualmente riconosciuti sono disponibili su richiesta.

Per ottenere le specifiche più recenti e prima di inoltrare l’ordine di prodotti, contattare l’ufficio vendite Intel di zona oppure il distributore di fiducia.

Copyright © 2013, Intel Corporation. Tutti i diritti sono riservati.

Informazioni su Intel:

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC) è leader nel settore dei semiconduttori. Attraverso tecnologie di computing e di comunicazione, che costituiscono le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo, dà forma al futuro data-centrico, basato sulla valorizzazione e l’utilizzo dei dati. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e sta contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuro il mondo intelligente e connesso, con i suoi miliardi di dispositivi e la sua infrastruttura: dal cloud alla rete, fino all’edge e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.