L’architettura Intel alla base di una nuova ondata di dispositivi Chrome

Intel annuncia i più potenti Chromebook OEM disponibili sul mercato, che offrono le migliori prestazioni e durata della batteria per ogni fascia di prezzo

PUNTI PRINCIPALI
  • I primi dispositivi Chrome marchiati Intel® Celeron®, basati su SoC (System-on-Chip) Intel Bay Trail-M e disponibili da Acer, ASUS, Lenovo e Toshiba, offrono fino a 11 ore di durata della batteria.
  • Chromebook caratterizzati da una nuova classe di prestazioni e basati su processore Intel® Core™ i3 di quarta generazione saranno disponibili a breve; includeranno i primi dispositivi Acer e Dell.
  • Lancio negli Stati Uniti, in ambito retail, del nuovo Chromebase LG, basato su processore Celeron e microarchitettura Haswell. Inoltre, HP ha annunciato che il Chromebox HP sarà disponibile a giugno negli Stati Uniti per la vendita al dettaglio.
  • Tutti questi nuovi sistemi Chrome sono basati su microprocessori che non utilizzano minerali provenienti da zone di conflitto.
  • Con gli annunci odierni, Intel è il microprocessore numero 1 nei sistemi Chrome OS, con 20 design già disponibili sul mercato o in arrivo più avanti nel corso dell’anno, rispetto ai 4 design di settembre 2013. E il primo e unico a supportare Chrome OS a 64 bit.

Assago (Milano), 8 maggio 2014 – Intel Corporation e altre aziende hanno introdotto oggi  una nuova linea di dispositivi Chrome, compresi i primi modelli dotati di processori Intel® Celeron® basati su SoC (System-on-Chip) Intel Bay Trail-M. È stata inoltre presentata una nuova classe di Chromebook basati su processori Intel® Core™ i3 di quarta generazione. 

Gli annunci sono stati fatti in occasione di una conferenza stampa a San Francisco, presentata da Navin Shenoy, Vice President e General Manager del Mobile Client Platforms Group di Intel, e da Caesar Sengupta, Vice President del Product Management di Chrome OS presso Google, con la partecipazione di rappresentanti di Acer, ASUS, Dell, HP, Lenovo, LG Electronics USA e Toshiba.

“Intel è ormai il microprocessore numero 1 nei sistemi Chrome”, ha dichiarato Shenoy. “Abbiamo lavorato su cinque generazioni di Chrome e, dopo Google, Intel è l’azienda che ha maggiormente contribuito a Chromium OS. I chip Intel sono i primi e unici a supportare Chrome OS a 64 bit. Questa lunga esperienza e gli investimenti effettuati, unitamente ai nostri straordinari SoC Bay Trail e Haswell, fanno sì che Intel possa rendere disponibili i dispositivi dalle migliori prestazioni per ogni fascia di prezzo della categoria dei sistemi Chrome. Chi acquista dispositivi Chrome dovrebbe cercare il marchio Intel Inside”.

“Intel è un partner decisivo fin dalla nascita dei Chromebook”, ha commentato Sengputa. “È entusiasmante assistere alla continua innovazione, come dimostrato da questa nuova ondata di dispositivi Chrome basati su Intel. Con due dei tre notebook più venduti su Amazon.com durante le ultime festività natalizie e oggi utilizzati in quasi 10.000 scuole, i dispositivi Chrome si stanno rivelando ottimi computer, in linea con l’attuale modo di lavorare e vivere”.

Equilibrio di prestazioni e durata della batteria ad un ottimo prezzo

I nuovi dispositivi Chromebook dotati di processori Intel Celeron basati su SoC Intel Bay Trail-M offrono fino a 11 ore di durata della batteria3 ed estendono l’architettura Intel ad un’ampia gamma di fasce di prezzo per notebook e dispositivi convertibili ad efficienza energetica, PC desktop e sistemi all-in-one. Sono privi di ventola, silenziosi, sottili, leggeri e accessibili, e molti modelli dispongono di schermi touch.  Shenoy ha evidenziato sei nuovi dispositivi basati su questi processori aggiornati lanciati oggi o disponibili a breve presso Acer, ASUS, Lenovo e Toshiba.

Lenovo ha annunciato i suoi primi Chromebook consumer, il Chromebook N20 e il Chromebook N20p. Questi dispositivi offrono ai consumatori la scelta tra due modi per usufruire dell’esperienza Chrome in un formato sottile e leggero, con una dotazione di tecnologie complete. Mentre il modello N20 offre la comodità di un notebook tradizionale, il Chromebook N20p rompe gli schemi per quanto riguarda i Chromebook, con lo schermo touch e il suo innovativo design multimodale, che offre modalità notebook e stand. Questi nuovi modelli completano la famiglia già esistente di Chromebook Lenovo basati su processore Celeron, tra cui il Chromebook ThinkPad 11e il Chromebook ThinkPad YOGA 11e, realizzati per i clienti del settore dell’istruzione.

ASUS ha annunciato due nuovi Chromebook, ASUS C200 da 11,6 pollici e ASUS C300 da 13,3 pollici, che saranno disponibili quest’estate. I dispositivi sono sottili, sofisticati e progettati sia per gli studenti che per i consumatori sempre in movimento.

Shenoy ha anche presentato il Chromebook 2014 di nuova generazione di Acer. Il nuovo dispositivo sarà equipaggiato con i nuovi processori Celeron basati su SoC Bay Trail-M, ed è caratterizzato da un nuovo design più sottile, leggero e silenzioso. Sarà disponibile più avanti nel corso dell’anno.

Per la prima volta, Intel wireless 802.11ac verrà incluso in tutti i Chromebook basati su processori Celeron aggiornati, offrendo connettività allo stato dell’arte. Questa tecnologia consente throughput fino a 3 volte superiore4, per migliorare l’esperienza con il numero crescente di dispositivi presenti nelle case, negli ambienti di lavoro e nelle aule. 

Intel ha inoltre presentato in anteprima il suo progetto di riferimento Chromebook Education, basato sull’esperienza progettuale dell’azienda nel settore dell’istruzione. I clienti Intel possono personalizzare il progetto di riferimento per ridurre i tempi di sviluppo, avendo accesso alle più recenti tecnologie e a funzionalità e software specifici per la didattica, tutti aspetti che favoriscono l’apprendimento degli studenti. Shenoy ha dichiarato che i Chromebook basati su Intel per il settore dell’istruzione saranno offerti nel prossimo futuro da vari clienti.

Nuova classe di Chromebook con processori Intel Core i3

Per gli utenti alla ricerca di prestazioni, Shenoy ha introdotto una nuova classe di Chromebook basati su processore Intel Core i3 di quarta generazione, con prezzi a partire da 349 dollari.  Shenoy ha osservato che le prestazioni aggiuntive offerte dai processori Core i3 per questi dispositivi Chromebook OEM, i più potenti disponibili sul mercato1, consentono reattività e fluidità durante la navigazione di pagine Web ricche di contenuti, con molteplici schede aperte contemporaneamente.  Le applicazioni Web, sessioni di Google Hangout con molti partecipanti e le applicazioni offline risultano notevolmente scattanti. Dell e Acer sono i primi ad immettere sul mercato dispositivi Chromebook ad elevate prestazioni basati su processore Intel Core i3.

Dell ha annunciato l’ampliamento della propria offerta basata su Chrome, con l’inserimento di una nuova configurazione del Dell Chromebook 11, basata su processore Intel Core i3. Fin dal suo lancio, il Dell Chromebook 11 ha ricevuto un’ottima accoglienza, ed è stato ampiamente implementato in distretti scolastici in tutti gli Stati Uniti. Dell sta ampliando la propria offerta per soddisfare le esigenze delle piccole e medie imprese sue clienti, che stanno valutando le offerte attuali di Chromebook ma che richiedono potenza di elaborazione e funzionalità aggiuntive per soddisfare rigorosi requisiti aziendali. Il nuovo dispositivo sarà disponibile successivamente nel corso dell’anno.

Acer ha lanciato la sua nuova configurazione del Chromebook C720 con processore Core i3 di quarta generazione. Il sistema offre un’esperienza più fluida e veloce rispetto alle configurazioni attualmente disponibili5. Sarà disponibile all’inizio della stagione della ripresa scolastica al prezzo di 349,99 dollari.  

Nell’ambito di altre notizie sui dispositivi Chrome, HP ha annunciato che HP Chromebox sarà disponibile per la vendita al dettaglio negli Stati Uniti a giugno. Il Chromebox è dotato di processore Intel Celeron basato su microarchitettura Haswell e può trasformare praticamente qualsiasi schermo di casa in un PC Google Chrome, con Google Play, Google Drive e tutti i contenuti preferiti del Web.

Shenoy ha inoltre annunciato la disponibilità in commercio negli Stati Uniti del pluripremiato LG Chromebase (modello 22CV241), il primo computer all-in-one che esegue Chrome OS e dotato di un processore Intel basato su microarchitettura Haswell. Ideale sia per uso personale che aziendale, questo versatile computer è semplice, veloce e sicuro, con grafica brillante. Il dispositivo è stato presentato in anteprima in occasione dell’International CES 2014, e sarà disponibile al prezzo consigliato di 349 dollari a partire dal 26 maggio presso Amazon, Fry’s Electronics, Micro Center, Newegg e Tiger Direct. Viene fornito con 100 GB di spazio su Google Drive, gratis per 2 anni. 

All’inizio di quest’anno, Intel aveva annunciato la produzione dei primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo con materiali provenienti da fonderie che non utilizzano minerali importati da zone di conflitto della Repubblica Democratica del Congo6.  I nuovi dispositivi Chrome basati su Intel sono tutti potenziati da microprocessori Intel privi di minerali provenienti da zone di conflitto. 

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. In qualità di leader nell’ambito della responsabilità aziendale e della sostenibilità, Intel produce i primi microprocessori commercialmente disponibili al mondo che non impiegano minerali provenienti da zone di conflitto. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.comcommunity/it_it e blogs.intel.com; per informazioni sulle iniziative di Intel in merito all’utilizzo di materie prime non legate a conflitti consultate la pagina conflictfree.intel.com.

Informazioni su Intel:

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC) è leader nel settore dei semiconduttori. Attraverso tecnologie di computing e di comunicazione, che costituiscono le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo, dà forma al futuro data-centrico, basato sulla valorizzazione e l’utilizzo dei dati. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e sta contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuro il mondo intelligente e connesso, con i suoi miliardi di dispositivi e la sua infrastruttura: dal cloud alla rete, fino all’edge e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.