Le Iniziative di Collaborazione degli Intel Labs Accelerano le Innovazioni Tecnologiche e Delineano il Futuro del Computing

Intel Annuncia Nuove Iniziative di Ricerca e Partnership in Occasione dell’Evento Annuale Dedicato alla Ricerca e Sviluppo

PUNTI PRINCIPALI

  • Intel ha annunciato il suo secondo Intel Science and Technology Center (ISTC) – ospitato presso l’Università di Berkeley e in collaborazione con diverse altre università – che avvierà le proprie attività concentrandosi sul computing sicuro.
  • Oltre 35 progetti di ricerca da tutto il mondo, che spaziano dal visual computing alla sicurezza e all’autenticazione, dall’esperienza utente al cloud computing, sono stati esposti all’evento annuale dedicato alla ricerca degli Intel Labs.
  • Gli Intel Labs stanno per rilasciare due nuovi pacchetti di codice software: un pacchetto grafico distribuito per aumentare di oltre 20 volte il numero massimo di partecipanti nelle applicazioni Web 3D, come i mondi virtuali, e un pacchetto evoluto di ray tracing per accelerare del 100% il rendering di immagini foto-realistiche su sistemi basati su tecnologia Intel.

MOUNTAIN VIEW, California, 7 giugno 2011 – Gli Intel Labs hanno aperto le porte ai media, ai partner accademici e ai clienti in occasione della 9a edizione dell’evento annuale Research at Intel. Per l’occasione Justin Rattner, Chief Technology Officer di Intel Corporation, ha svelato oltre 35 progetti innovativi di ricerca, attualmente in corso, che contribuiranno a trasformare il futuro della tecnologia.

Molti di questi progetti sono il risultato di iniziative di ricerca congiunta tra diverse divisioni di Intel e i propri partner del mondo accademico e industriale. Rattner ha inoltre annunciato il nuovo Intel Science Technology Center (ISTC), una nuova rete collaborativa tra Intel e diverse importanti università per la ricerca nel campo della sicurezza.

Il nuovo ISTC, incentrato sul computing sicuro e con sede presso l’università californiana di Berkeley, comprende anche partnership con le seguenti università: Carnegie Mellon, Drexel, Duke e l’Università dell’Illinois a Urbana-Champaign. Il centro rappresenta la nuova fase da 15 milioni di dollari del programma quinquennale ISTC da 100 milioni di dollari recentemente annunciato da Intel per incrementare la ricerca universitaria e accelerare l’innovazione. Come nel caso del primo ISTC per il visual computing, il nuovo centro per il computing sicuro incoraggerà una collaborazione più stretta tra i migliori pensatori del mondo accademico e Intel.

“I ricercatori di Intel e UC Berkeley guideranno un team preparato di studiosi di tutto il Paese per affrontare i problemi più complessi della sicurezza dei computer”, ha dichiarato Rattner. “La creazione di una comunità multidisciplinare costituita da ricercatori Intel, dal corpo accademico e da studenti laureati porterà a rivoluzioni significative in una delle aree più complesse e pressanti della tecnologia informatica”.

Nei prossimi 5 anni l’ISTC per il computing sicuro concentrerà le proprie ricerche su un’ampia gamma di aree, tra cui: rendere i personal computer maggiormente difesi da malware, proteggere i dispositivi mobili, sia in termini di protezione dei dati per gli utenti che di download più sicuro degli stessi sui dispositivi e l’uso di applicazioni di terze parti. Un’altra area chiave della ricerca si occuperà della protezione dei dati personali una volta che vengono diffusi sul Web. Oggi gli utenti condividono i loro dati personali sull’intera rete Internet, quando si iscrivono a una grande varietà di servizi. Gli utenti esercitano un controllo minimo o pressoché nullo sui propri dati una volta che ne hanno concesso l’accesso ai servizi, e per questo motivo il nuovo ISTC ricercherà nuovi modi per offrire agli utenti maggiore controllo sui dati e renderli più sicuri.

Uno sguardo sul futuro della tecnologia

Le dimostrazioni presentate all’evento Research at Intel spaziano tra diverse aree, come ad esempio il visual computing, la sicurezza e l’autenticazione, l’esperienza utente e il cloud computing, e rappresentano il risultato di collaborazioni continuative tra Intel e i propri partner del settore e del mondo accademico. Ad esempio:

  • “Liberare il potenziale della grafica dei processori Intel®” per operazioni di crittografia ha dimostrato come sia possibile ottenere misure di sicurezza più veloci e più efficienti, impiegando piattaforme basate su processori Intel® Core™ di seconda generazione.
  • “Autenticazione del futuro” documenta come il furto di identità possa essere evitato usando un client sicuro con autenticazione avanzata e tecniche di rilevamento della presenza dell’utente che ne verificano localmente l’identità confermandola tramite servizi basati su Web, migliorando in questo modo sia la sicurezza che l’esperienza utente.
  • Il progetto “Magic Mirror” offre una nuova esperienza di shopping con un avatar “realistico” dell’acquirente, che indossa virtualmente i vestiti all’ultima moda. Questa demo ha mostrato un avatar 3D che seguiva i movimenti in tempo reale e modificava le dimensioni del corpo tramite comandi gestuali.
  • “Steerable Sound” ha presentato diffusori sferici che non solo offrono la migliore riproduzione audio, ma anche un audio dinamico e orientabile analogo a quello degli strumenti musicali acustici.
  • “Automatic Classroom Collaboration” illustra il modo in cui gli studenti possono creare automaticamente gruppi di collaborazione utilizzando i Classmate PC basati su Intel. La tecnologia di rilevamento della prossimità rileva i Classmate che si trovano nell’area, permettendo – con un semplice clic – agli studenti di creare gruppi, avviare la collaborazione su un progetto, sostenere insieme un quiz e gareggiare tra di loro.
  • “Wireless Energy Sensing Technology” (WEST) è un dispositivo da inserire nella presa della corrente che, grazie al riconoscimento delle strutture, può determinare l’andamento delle accensioni e degli spegnimenti dei diversi apparecchi elettrici domestici. Utilizzando una semplice applicazione, è possibile esaminare una varietà di rapporti energetici per gestire al meglio il consumo di energia.
  • La comunità che si occupa di “Many-Core Applications Research” ha mostrato come oltre 80 organizzazioni di ricerca a livello mondiale siano impegnate nella ricerca di software futuri, che impiegano il chip sperimentale di Intel Labs: il “single chip cloud computer“ a 48 core.

Rilasci di codici software Intel

In base alla propria strategia di incrementare la collaborazione tra il settore industriale e quello accademico, gli Intel Labs hanno annunciato il rilascio del codice sorgente della propria tecnologia Internet Distributed Scene Graph 3D. Questo codice fa parte di una ricerca in corso per migliorare il simulatore open source di mondi virtuali, OpenSim, e consentirà agli sviluppatori di creare mondi virtuali in cui gli utenti potranno lavorare o divertirsi online con una popolazione di migliaia di cittadini virtuali (senza le attuali limitazioni di meno di 100) con un miglioramento di oltre 20 volte. Gli ambienti virtuali offrono molteplici applicazioni, dall’intrattenimento all’istruzione e al social networking. Intel ha mostrato un esempio di come questa tecnologia potrebbe rendere possibile una simulazione di gioco multiplayer per istruire i primi soccorritori in base a differenti scenari di incidenti/disastri.

Sempre nel corso del mese gli Intel Labs rilasceranno, come open source, a ricercatori e sviluppatori il loro codice di ray tracing offline allo stato dell’arte. Il ray tracing è una tecnica della grafica computerizzata che produce immagini foto-realistiche tracciando immaginari raggi di luce per determinare in quali punti e in che modo ciascuna parte di un oggetto debba essere illuminata. Intel ha mostrato come questo codice possa migliorare fino a 100% la velocità sui sistemi basati su tecnologia Intel. Questo codice di ray tracing evoluto è destinato ad applicazioni professionali e costituisce una ricerca distinta rispetto al progetto di ray tracing in tempo reale mostrato da Intel in precedenza e indirizzato al gioco. Si prevede che questo codice venga impiegato in applicazioni commerciali come la progettazione di auto, la realizzazione di film e la visualizzazione di nuovi progetti di architettura.

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.

Intel e il logo Intel sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

* Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Informazioni su Intel:

Intel (NASDAQ: INTC), un leader nel settore dei semiconduttori, dà forma al futuro basato sull’utilizzo dei dati attraverso la tecnologia di computing e comunicazione, che costituisce le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuri i miliardi di dispositivi e l’infrastruttura del mondo intelligente e connesso: dal cloud alla rete, fino ai dispositivi connessi e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.