L’innovazione di Intel è destinata a offrire un’esperienza omogenea su un’ampia gamma di dispositivi

PUNTI PRINCIPALI

  • Otellini  ha descritto come la diffusione di dispositivi più intelligenti  collegati a Internet presenti nuove sfide progettuali e opportunità per  il settore.
  • Intel  ha deciso di estendere la progettazione di chip, le tecniche di  produzione e le competenze nel software per offrire piattaforme hardware  e software più complete e servizi correlati per nuovi segmenti di  mercato.
  • Tecnologie  e concetti innovativi dimostrano che l’architettura informatica  all’avanguardia di Intel offre un’esperienza Internet uniforme e  interoperabile su un’ampia gamma di dispositivi.
  • Il prossimo autunno saranno resi disponibili prodotti per Smart TV da D-Link*, Google*, Logitech*, Sony* e Telecom Italia*.

SAN FRANCISCO, 13 settembre 2010 – Paul Otellini, CEO di Intel Corporation, durante il suo discorso di  apertura all’IDF ha messo l’accento sulle diverse tendenze e tecnologie  che hanno portato alla creazione di  un “nuovo mercato per il computing  pervasivo”. Un mercato che offre nuove sfide progettuali, ma allo stesso  tempo opportunità per il settore high-tech.

Queste  tendenze includono la proliferazione di miliardi di dispositivi  sempre più intelligenti e collegati a Internet, tra cui PC, telefoni e  autoveicoli, e l’esigenza degli utenti di passare – senza soluzione di  continuità – da un dispositivo all’altro per mantenere i contatti con  gli amici, ottenere informazioni e accedere ai servizi di  intrattenimento. Secondo Otellini le persone “sceglieranno il  dispositivo che offre la migliore esperienza per uno specifico utilizzo  previsto, senza privilegiarne uno in particolare”.

Per  favorire questa trasformazione Intel ha, infatti deciso di  estendere la progettazione di chip, le tecniche di produzione e le  competenze nel software per offrire piattaforme hardware e software più  complete e servizi correlati che assicurino prestazioni con efficienza  energetica, sicurezza e connettività Internet tramite una vasta gamma di  dispositivi. L’azienda svilupperà prodotti che vanno da PC e server a  elevate prestazioni a un’ampia varietà di altri dispositivi  “intelligenti” tramite i quali è – o sarà presto – possibile collegarsi a  Internet.

“L’informatica è diventata una parte indispensabile della nostra vita  quotidiana”, ha commentato Otellini nel suo discorso di apertura  dell’edizione semestrale dell’Intel Developer Forum. “La nostra visione è  di creare una continuità nell’esperienza con il personal computing   capace di offrire uniformità e interoperabilità tra tutti i dispositivi  collegati a Internet in casa, in auto, in ufficio o in tasca”.

“Alla base di questa continuità si troverà la tecnologia Intel, grazie  alla quale i dispositivi diventeranno più intelligenti, potenti e  utili”, ha aggiunto. “Per realizzare questa visione, abbiamo avviato un  cambiamento nel nostro modo di sviluppare e distribuire le soluzioni”.

Negli ultimi anni Intel ha effettuato investimenti limitati al di fuori  del settore PC.  Tuttavia, nel corso dell’ultimo anno la società ha effettuato  acquisizioni per circa 10 miliardi di dollari USA, a partire da Wind  River, con l’obiettivo di ampliare le proprie possibilità. Otellini ha  affermato che, grazie alle recenti acquisizioni della divisione Wireless  Solutions Business di Infineon* e di McAfee Inc.*, Intel sarà  maggiormente in grado di fornire prodotti che offrano un’ampia scelta di  connessioni wireless e misure più efficaci per contrastare gli attacchi  sempre più sofisticati alla sicurezza che si verificano in una vasta  gamma di dispositivi collegati a Internet. L’acquisto pianificato  dell’unità di business dei modem via cavo da Texas Instruments* darà a  Intel la possibilità di distribuire servizi Internet per i dispositivi  elettronici di largo consumo.

Il CEO di Intel ha inoltre descritto come i vantaggi della Legge di  Moore e la tecnologia dei transistor all’avanguardia di Intel vengano  applicati a diversi segmenti informatici per realizzare processori  sempre più funzionali ed energeticamente efficienti. L’esclusiva  tecnologia dei transistor con gate metallici ad alta costante k (high-k)  di Intel rende infatti possibile una dispersione elettrica 10 volte  inferiore da una generazione all’altra, continuando al contempo a  migliorare le prestazioni.

“Il settore dei PC è oggi caratterizzato da una notevole innovazione”,  ha commentato Otellini citando diversi esempi, tra cui la famiglia di  processori Intel® Core™ di seconda generazione, la tecnologia Intel®  Wireless Display e la tecnologia per la gestibilità dei PC aziendali.  “Sono entusiasta delle prospettive che si presentano a Intel per  trasferire in altri mercati la sua lunga  esperienza nell’informatica”.

Il processore Intel® Core™, il processore Intel® Atom™ e gli strumenti  software Intel stanno giocando un ruolo importante  nella trasformazione  dei data center, del “cloud” Internet e delle altre aree, che in questo  momento stanno vivendo una fase di cambiamento anche a causa della  proliferazione di dispositivi più intelligenti collegati a Internet.  Otellini ha evidenziato i progressi realizzati da Intel in questi campi e  ha inoltre presentato diverse tecnologie che, dimostrano come  l’architettura informatica all’avanguardia di Intel offra un’esperienza  Internet uniforme e interoperabile con un’ampia gamma di dispositivi.

“Siamo entusiasti della transizione in corso nel settore della TV che da  pochi servizi Internet disponibili sta passando a un’esperienza  Internet effettivamente integrata”, ha commentato Otellini. “I prodotti  appartenenti a questa nuova categoria, la cosiddetta Smart TV, iniziano  già a decollare in tutto il mondo”.

Otellini ha presentato due prodotti per la TV intelligente basati sul  processore Intel® Atom™ CE4100 e su Google* TV che verranno introdotti  sul mercato in autunno. L’apparecchio Sony Internet TV e il set-top box  Logitech Revue* offrono un’esperienza unificata di accesso a Internet e  di visione della TV tramite la combinazione di processori Intel e della  piattaforma Google TV Android*. D-Link*, Telecom Italia* e diverse altre  aziende dovrebbero lanciare tra breve dispositivi basati sul processore  Intel® Atom™ CE4100.

Il successo di Intel nel settore dei processori embedded si conferma con  diversi progetti che sono in fase di realizzazione con i processori  Intel Core e Intel Atom in più di 30 segmenti di mercato, tra cui il  settore automobilistico, la gestione dei consumi energetici domestici e  la cartellonistica digitale. Per il processore Intel® Atom™ sono  attualmente previsti più di 3.800 progetti per soluzioni embedded con i  clienti.

Ulteriori informazioni sulle tecnologie presentate nel corso dell’intervento sono disponibili all’indirizzo Web www.intel.com/newsroom/idf.


Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del silicio,  sviluppa tecnologie, prodotti e iniziative per continuare a migliorare  il nostro modo di vivere e lavorare. Per ulteriori informazioni su  Intel, consultate i siti Web www.intel.it/pressroom e blogs.intel.com.


Intel, il logo Intel, Atom e Core sono marchi di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri marchi e altre denominazioni potrebbero essere rivendicati da terzi.

Informazioni su Intel:

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC) è leader nel settore dei semiconduttori. Attraverso tecnologie di computing e di comunicazione, che costituiscono le fondamenta delle innovazioni in tutto il mondo, dà forma al futuro data-centrico, basato sulla valorizzazione e l’utilizzo dei dati. L’esperienza ingegneristica dell’azienda sta aiutando ad affrontare le più importanti sfide globali e sta contribuendo a potenziare, connettere e rendere sicuro il mondo intelligente e connesso, con i suoi miliardi di dispositivi e la sua infrastruttura: dal cloud alla rete, fino all’edge e tutto ciò che c’è intorno. Maggiori informazioni su Intel sono disponibili su newsroom.intel.it and intel.it.

Intel e il logo Intel sono marchi registrati di Intel Corporation negli Stati Uniti e in altri Paesi.

*Altri nomi e brand potrebbero essere rivendicati come proprietà di terzi.